Raggiungere e mantenere un corretto pesoforma non è facile, soprattutto quando la propria vita è frenetica, stressante e condizionata da mille impegni quotidiani. Eppure bisogna trovare il tempo per prendersi cura della propria salute, soprattutto se si vuole perdere peso in modo efficace per uno stile di vita più salubre e un maggiore benessere psicofisico.

Togliere i chili di troppo può rivelarsi una vera e proprie sfida, specialmente quando non si conoscono le strategie giuste e non si può usufruire di un adeguato supporto psicologico. Scopriamo 4 consigli utili per dimagrire, per rendere più efficiente e agevole la riduzione del peso corporeo, evitando di esporsi eccessivamente allo stress fisico e mentale.

Usare l’integrazione alimentare laddove necessaria

Il dimagrimento è un percorso lungo e complesso, per questo motivo è importante considerare degli aiuti esterni, ad esempio usando appositi integratori alimentari per perdere peso. Secondo il portale IntegratoriSalute, sito web che si occupa d’informazione in merito all’integrazione alimentare come puoi approfondire sul sito originale, sono disponibili numerosi integratori utili per rendere il dimagrimento più rapido e meno pesante.

Si tratta di prodotti che riducono il senso di fame, ad esempio sfruttando le proprietà naturali di alimenti come lo zenzero, le mandorle, gli spinaci, l’avocado e il pepe di cayenna, i quali stimolano la sensazione di sazietà e forniscono anche energie utili in queste situazioni. Altri integratori invece favoriscono la termogenesi, aumentando l’energia consumata dall’organismo quando si consumano i pasti.

Aumentare l’attività fisica blanda senza stress

Per perdere peso velocemente è importante cambiare stile di vita, iniziando con alcuni semplici accorgimenti che aiutano ad incrementare il consumo di calorie nell’arco della giornata. Ad esempio è possibile ridurre l’utilizzo dell’auto cercando di muoversi il più possibile a piedi, usando i mezzi pubblici quando compatibile con gli impegni quotidiani poiché incentivano a camminare.

In assenza di problemi fisici particolari è possibile sostituire l’ascensore con l’utilizzo delle scale, percorrendo i piani a piedi sia in salita che in discesa, ottimizzando il dispendio energetico in maniera facile e con poco sforzo. Inoltre è possibile fare delle lunghe passeggiate a piedi dopo i pasti, preferibilmente in compagnia, oppure scendere una o due fermate prima dall’autobus per coprire l’ultimo tratto a piedi.

Mangiare lentamente per accelerare la sazietà

Il nostro corpo ha bisogno di tempo per segnalare al cervello che è pieno, affinché si inizi a percepire il senso di sazietà che porta a non mangiare ulteriormente. Spesso l’eccesso calorico è legato alla rapidità con la quale consumiamo i pasti, una necessità provocata dal poco tempo a disposizione per pranzare o cenare, soprattutto in mezzo alla giornata durante la breve pausa dal lavoro.

Secondo i nutrizionisti è essenziale mangiare lentamente, un piccolo stratagemma che anticipa la sensazione di sazietà e permette di diminuire il consumo di calorie nei vari pasti della giornata. Inoltre è importante preferire cibi nutrienti come cereali integrali, legumi e verdure, poiché questi alimenti se consumati senza fretta consentono di non sentire la fame a lungo, grazie al rilascio lento dei macronutrienti.

Pianificare obiettivi sostenibili nel lungo termine

La perdita di peso richiede pazienza e tempo, infatti è un processo di trasformazione estremamente complicato, quindi non bisogna mai fissare dei target troppo difficili. Al contrario, è essenziale stabilire obiettivi raggiungibili senza uno sforzo eccessivo, magari allungando la durata del periodo di dimagrimento, per diminuire lo stress e affrontare questa sfida con maggiore serenità.

Perdere peso corporeo più lentamente, inoltre, permette di consolidare i risultati ottenuti nel tempo, con minori rischi di riprendere i chili eliminati quando si raggiungono i primi traguardi. Il dimagrimento è un’operazione di lungo termine, dunque è sconsigliato pianificare obiettivi non alla propria portata, mettendo sempre al primo posto il proprio benessere psicofisico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *