Il regime alimentare ipocalorico bio è una scelta seguita da tutti coloro che cercano un’alimentazione sana, naturale finalizzata al dimagrimento. Sulla tavola ci saranno solamente prodotti lavorati in modo semplice, naturale, privi di tossine e ricchi di potenziali sostanze benefiche per l’organismo.

Esistono tantissime diete dimagranti, ognuna con caratteristiche diverse che promettono risultati immediati o comunque nel breve periodo. In realtà, perdere i chili in eccesso è un percorso che deve essere seguito da un esperto nutrizionista, che realizzerà un piano alimentare seguendo quelle che sono le necessità individuali. Ebbene sì, ogni persona ha delle proprie necessità e quindi non tutte le diete possono dare gli stessi risultati.

Sulla base delle necessità individuali il nutrizionista può anche consigliare l’assunzione di integratori alimentari a supporto di eventuali carenze nutrizionali e per potere aiutare nel percorso di dimagrimento.

Cosa sono gli alimenti bio?

Gli alimenti bio sono prodotti privi di pesticidi, additivi chimici, che vengono coltivati, preparati e confezionati in modo naturale e sano. Essendo alimenti privi di sostanze tossiche sono ricchi di vitamine, sali minerali e altre proprietà che possono essere assimilate dal nostro organismo.

L’alimentazione bio trasforma l’idea abituale di cibo, indirizzando verso la scelta di alimenti che sono oggetto di controlli da parte di enti certificati. Alle carni, verdure di allevamenti e coltivazioni intensive si sostituiscono piante e animali che sono controllati senza l’utilizzo di ormoni artificiali per la crescita e di sostanze dannose per il nostro organismo, che a lungo andare possono provocare degli squilibri.

La nostra alimentazione di fatto, influisce sulla condizione di salute e il benessere del nostro organismo, per questo è importante non affidarsi a diete fai da te ma seguire sempre i consigli di un esperto, specialmente in presenza di patologie come l’obesità o il sovrappeso.

Quando si possono associare gli integratori a una dieta bio ipocalorica?

Chi segue regimi alimentari ipocalorici si prefigge come obiettivo principale quello di mantenere in salute il proprio organismo, cercando di eliminare i chili di troppo. Per aiutare a favorire il dimagrimento, sempre più di frequente gli esperti consigliano l’associazione di integratori alimentari naturali e di praticare regolare attività fisica, all’interno di uno stile di vita che sia sano e allo stesso tempo equilibrato.

Questi integratori alimentari possono contenere, al loro interno, una lista di eccipienti di origine naturale e bio che sembrano essere in grado di rilasciare notevoli effetti benefici sull’organismo. Il successo commerciale di questi integratori, lo si evince ad esempio dalle numerose recensioni su IdealSlim, un prodotto consigliato sia dagli esperti che dagli utenti, che lo inseriscono nella lista tra i migliori integratori alimentari naturali.

Coloro che stanno seguendo un percorso alimentare ipocalorico bio possono:

  • bere almeno due litri di acqua al giorno;
  • praticare regolarmente attività fisica;
  • consumare 5 pasti al giorno;
  • mangiare molta frutta e verdura;
  • porsi degli obiettivi da raggiungere insieme al proprio medico.

Purtroppo però, le diete ipocaloriche possono avere diverse controindicazioni, in quanto si tratta di regimi alimentari poveri di calorie e quindi, se non vengono personalizzate da un esperto in base alle effettive necessità della persona, possono portare a degli squilibri.

Proprio per questi motivi, infatti, viene consigliato di seguire delle diete ipocaloriche bio per brevi periodi, in modo da non esporre l’organismo a uno stress psico-fisico che può portare effetti indesiderati come vertigini, sbalzi ormonali, perdita della massa muscolare, irregolarità del ciclo mestruale nelle donne e la possibile ripresa del peso una volta interrotta la dieta.

Dieta bio ipocalorica, cosa significa realmente?

Per prima cosa ricorda che in caso di dieta ipocalorica bio, il fai da te è assolutamente sconsigliato. Si tratta di un regime alimentare che mette a dura prova l’organismo e quindi, deve essere supervisionato da un esperto, e seguito per un periodo di tempo prestabilito, in modo da potere raggiungere il dimagrimento prefissato, senza incorrere nel rischio di possibili controindicazioni ed effetti collaterali.

A seconda della dieta ipocalorica bio che si sceglie, è possibile:

  • mangiare più o meno tutti gli alimenti bio;
  • eliminarne alcuni alimenti;
  • avere una dieta che per un certo periodo di tempo faccia mangiare alcuni alimenti particolari che possono aiutare a favorire il dimagrimento e la diuresi, come nel caso della dieta del riso o quella del minestrone, preparati con ingredienti provenienti da agricolture bio.

Solitamente, le diete ipocaloriche bio cosiddette “generiche” possono prevedere il consumo di alimenti vari semplicemente riducendo la quantità delle singole porzioni e quindi, andando ad agire possibilmente sull’apporto calorico che viene così ridotto in base alle proprie esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *