prodotti capelli non testati sugli animali

La necessità di prestare attenzione alla componente ambientale si fa sempre più strada nelle coscienze delle persone dei vari paesi e nello stesso tempo, è anche il cuore animalista a guidare le scelte che vengono fatte quotidianamente. Sappiamo bene che negli anni passati le cose non stavano proprio così e complice la ridotta conoscenza delle dinamiche che portavano all’approvazione di un prodotto, il tutto passava in secondo piano. Ad oggi, la diramazione dell’informazione risulta molto più capillare e la conseguenza è una buona riflessione da parte degli acquirenti. Per questo dobbiamo ringraziare, in particolar modo, internet che ci offre la possibilità di filtrare le informazioni giuste, di reperirle e riflettere in conseguenza di queste.

Tra i prodotti di cui proprio non riusciamo a fare a meno, in seno alle nostre abitudini, ci sono quelli dedicati alla cura dei capelli. I capelli hanno bisogno di moltissime attenzioni che vanno ben oltre la pulizia e la detersione. Mantenerli o renderli luminosi, soffici, sani, forti e privi di doppie punte e di scolorimenti, servono delle routine al pari della classica skincare. Partendo dall’idratazione, dall’integrazione tramite vitamine e minerali per contrastarne la caduta stagionale, fino ad arrivare ai sublimatori di colore. Di prodotti per capelli ce ne sono davvero tantissimi in commercio, ma vediamo insieme quali sono i più validi prodotti di base nella categoria crueltyfree.

Detersione prima di tutto: lo shampoo

Nella gamma dei marchi biologici e crueltyfree ci sono molti nomi, ma tra i prodotti che eccellono in materia di detersione sono:

Shampoo La saponaria: a seconda degli ingredienti, si distinguono in tre differenti formulazioni (in concomitanza con i diversi tipi di capelli), tra cui extravergine (cuoio capelluto delicato), girasole & arancia dolce (capelli secchi), salvia & limone (capelli grassi). moringa & girasole (capelli trattati). Sul sito ufficiale de La saponaria, è possibile notare che per ogni tipologia di shampoo, esiste un balsamo che sublima il medesimo effetto.

Tuttavia, non è raro trovare capelli che hanno bisogno di più di una tipologia d’azione (ad esempio, dei capelli secchi potrebbero anche essere trattati) e il giusto consiglio che sembra dare il portale, è di combinare l’azione di uno shampoo con la diversa azione di un altro tipo di balsamo. Si tratta non solo di scrupolose scelte personali, ma anche di interessanti idee regalo per persone che conoscete bene e di cui conoscete le esigenze in tema capelli.

Shampoo solido Lush: non si può certo dire che il marchio non abbia avuto idee innovative. Anzi, a dirla tutta, la scelta dello shampoo solido poteva risultare inizialmente piuttosto audace, mentre in seguito, si è rivelata innovativa e pratica. In molti preferiscono la versione solida da viaggio e in effetti, per quanto riguarda i mesi miti e freddi, è una buona garanzia. Gli shampoo solidi di Lush sono davvero innumerevoli e le profumazioni non passano mai inosservate. Alcuni dei nomi più particolari, funzionali e scenografici ci sono: Coconut ricecake (idratante), Jason and the argan oil (ristrutturante), Soak and float (azione antiforfora).

La giusta idratazione

Una buona idratazione aiuta a evitare fastidiosi problemi di doppie punte, secchezze e colori spenti. Ci sono molti modi per idratare i capelli, così come i prodotti messi a disposizione a tale scopo. Olii, maschere, balsamo e una combinazione di questi quando il capello appare particolarmente secco.

Biofficina toscana maschera addolcente: parliamo di una maschera che può essere utilizzata in quanto tale, ma anche come balsamo dopo lo shampoo. Il prodotto è estremamente idratante ed è a base d’olio d’oliva. La particolarità è che i frutti del suo utilizzo restano davvero a lungo, anche per più di una settimana in caso di singolo utilizzo. La profumazione è un ulteriore punto a favore, fresca e con forti sentori di limone e salvia.

Naissance olio di cocco: i formati di olio di cocco puro/semipuro di Naissance, sono diversi e si può scegliere tra varie opzioni di grammatura. Si tratta di una materia prima molto indicata per i capelli e per il cuoio capelluto (base di tantissimi prodotti per capeli) e può essere usata come maschera nutriente prima dello shampoo o applicato a piccole dosi sulle punte prima dell’asciugatura. Il brand è piuttosto solidificato sul mercato, proprio perché si occupa proprio di queste materie prime, principalmente vari tipi di olii.

Biokap maschera nutriente riparatrice: altro prodotto di consolidato spessore e i cui effetti durano tangibilmente per giorni e giorni, in termini di lucentezza, morbidezza, idratazione e profumazione. La base è di olio di mandorle dolci e contiene fitokeratina estratta dal riso, per una formulazione biologica ma che riesce ad adattarsi a eventuali terapie d’urto e migliorare l’aspetto di capelli estremamente danneggiati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *