Il settore biologico conquista nuove quote di mercato, confermandosi un comparto in forte crescita grazie alla maggiore attenzione dei consumatori alla salute e al benessere. In particolare, secondo AssoBio i consumi di prodotti bio sono aumentati in modo considerevole durante il lockdown, con un incremento del 24% per l’ortofrutta e del 42% per la carne bovina.

In Europa il biologico vale oltre 40 miliardi di euro l’anno, con l’Italia che si posiziona al terzo posto nel continente subito dopo Spagna e Francia, con una spesa procapite per il bio che negli ultimi 10 anni è raddoppiata. La crescita degli acquisti è molto intensa sui canali digitali, tra cui e-commerce e sistemi click&collect con la possibilità di comprare su internet e ritirare in negozio, oppure optare per la consegna a domicilio partecipando ai gruppi di spesa solidale.

Tuttavia il vero protagonista del boom del biologico nel 2020 è Instagram, infatti il social network è sempre di più al centro delle strategie di digital marketing delle imprese del settore. La maggior parte degli utenti cerca informazioni su Instagram prima di comprare da un nuovo brand, per vedere se esiste una community, qual è la reputazione online dell’azienda e guardare qualche immagine dell’impresa.

L’importanza di Instagram per il settore biologico

Le aziende che si occupano di biologico usano sempre di più Instagram, non solo come strumento per la gestione della comunicazione aziendale, ma anche per vendere direttamente i prodotti all’interno della piattaforma e una serie di attività molto variegate, dalla brand awareness alla fidelizzazione dei clienti. I social permettono un dialogo diretto tra imprese e consumatori, consentendo alle aziende di valorizzare la qualità dei loro prodotti.

Per aiutare le imprese bio a migliorare le prestazioni agenzie come Traffik Up propongono servizi specializzati, ad esempio per comprare follower Instagram ma anche like, commenti e visualizzazioni delle stories. Si tratta di un modo semplice e veloce per aumentare la visibilità del brand, attraverso interazioni con profili reali per una comunicazione vera e proficua per la crescita degli account social aziendali.

Un profilo popolare consente di lavorare sulla brand awareness, un aspetto essenziale per aumentare la reputazione online della propria impresa. Il biologico, infatti, è un mercato in cui la credibilità e il rapporto di fiducia sono fattori fondamentali, in quanto i consumatori devono credere nella qualità dei processi garantiti dall’azienda. Costruire un brand forte su Instagram rappresenta dunque la soluzione migliore, in quanto i benefici sono innumerevoli e duraturi.

Ad esempio è possibile far conoscere i metodi di lavoro delle coltivazioni biologiche, promuovere la filiera corta pubblicizzando i canali di vendita locali, inoltre è possibile differenziarsi dai competitors valorizzando le caratteristiche che rendono unici i propri prodotti. Con Instagram è possibile anche gestire l’assistenza pre e post-vendita, vendere con l’account aziendale e la funzione shopping, sponsorizzare le nuove iniziative e fornire informazioni realmente utili agli utenti.

Aziende bio e Instagram: quali sono gli aspetti più apprezzati

Gestire una campagna di social media marketing su Instagram per un’azienda biologica non è semplice, infatti bisogna considerare una serie di aspetti importanti. Innanzitutto è necessario definire quali sono le caratteristiche da utilizzare per la strategia di marketing, individuando i fattori che rendono unico il proprio modello rispetto agli altri.

Tra le tendenze più apprezzate su Instagram ci sono:

  • stagionalità dei prodotti;
  • filiere cortea Km 0;
  • proprietà nutritive;
  • assenza di sostanze tossiche;
  • sostenibilità ambientale.

Attraverso questi punti è possibile creare un piano d’intervento per posizionarsi sul social network, realizzando delle campagne in grado di ottenere un engagement elevato. Ad esempio si può mettere al centro della strategia l’utilizzo di imballaggi ecologici e completamente riciclabili, oppure fornire delle guide dettagliate che spiegano i benefici legati al consumo dei propri prodotti biologici.

Inoltre è possibile utilizzare collaborazioni con food influencer e cuochi professionisti, per far conoscere agli utenti delle ricette con le quali preparare squisiti piatti a base di alimenti biologici. Le possibilità di Instagram per le aziende bio sono davvero numerose, basta essere in grado di comunicare i valori del brand e riuscire a differenziarsi dalla concorrenza creando un legame forte con i propri clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *