prodotti bio bambini

Il mondo del biologico è riuscito a diventare, negli ultimi anni, una realtà di successo non solo sempre più in via di sviluppo, ma anche a livello commerciale. La richiesta fa il mercato e in tal senso, il biologico non conosce crisi. Ma cos’è davvero il biologico? Si definisce biologico un prodotto con una componente di eccipienti naturali non al di sotto di una soglia che si aggira intorno al 90%.

Tuttavia, per ciò che riguarda gli allevamenti e le coltivazioni, il termine biologico è un riferimento a come questi prodotti alimentari vengono effettivamente trattati. Entriamo nell’ambito, quindi, di astensione o minimo utilizzo di pesticidi, antibiotici e ormoni, ad esempio. Il regolamento è chiaro e rispettato ogni suo aspetto, l’azienda produttrice può compiere lo step successivo: richiedere il bollino di certificazione biologica.

Il bollino, ovviamente, viene rilasciato dopo accurate valutazioni scientifiche dei prodotti in vendita. Tuttavia, alcuni brand decidono di non avvalersi del bollino per una questione economica ma che di fatti, producono i loro articoli in base alle conformità legate al biologico.

I prodotti biologici possono essere di vario genere: da quelli per la cura della casa a quelli pensati per la persona (creme, bagnoschiuma, shampoo, balsamo), dagli alimenti per animali, fino a quelli per l’infanzia. Si parla, dunque, di omogenizzati, pappine, frutta e verdura frullata.

Bambini e biologico: ci sono pericoli?

La domanda che ogni genitore che abbia scelto nella propria vita il consumo di prodotti biologici, è sempre la stessa: andrà bene anche per il mio bambino? La risposta è generalmente si. Sebbene molte produzioni siano perfettamente incentrate sugli articoli per bambini, come detergenti, cremine e alimenti, si deve considerare l’invidualità dell’infante. I prodotti bio sono per lo più di tipo naturale e in natura ci sono tantissime piante che risultano avere ottime proprietà ma che tuttavia, possono rivelarsi allergeni per alcuni.

Il discorso sull’eventuale ipersensibilità e allergie vale anche per quanto riguarda i prodotti commerciali non biologici ed entrambe le tipologie meritano la stessa attenzione per quanto riguarda gli eccipienti. In altre parole, un bambino può risultare allergico al limone, ad esempio. Il limone può essere contenuto in un omogenizzato di tipo standard come in un prodotto biologico. In tal senso, non vi è alcuna differenza e risulta da eliminare dalla sua dieta.

Bambino e biologico: all’insegna della delicatezza

In natura esistono migliaia di opzioni e ogni prodotto è formato da più eccipienti. Abbiamo parlato di allergie, ma in esclusione di queste, è bene sapere che nei prodotti per l’infanzia non verranno, in alcun caso, inseriti ingredienti di natura irritante o dannosa come peperoncino o altri eccipienti eccessivamente acidi o alcalini.

Tutto, per quanto riguarda l’infanzia è equilibrato e adattato alle esigenze di pelli sensibili e organismi in via di formazione. Questo, ovviamente, vale per i prodotti classici come quelli biologici. Inoltre, se avete dubbi o perplessità riguardo cosa acquistare per il vostro bambino e conoscete poco i prodotti biologici, potreste chiedere aiuto al vostro pediatra di fiducia che conoscendo bene lo stato di salute del vostro bambino, saprà senz’altro indirizzarvi in modo utile verso marchi o prodotti specifici.

Prodotti biologici per bambini: brand specializzati

Per quanto riguarda marchi e prodotti per bambini, c’è davvero l’imbarazzo della scelta: vediamo insieme i migliori e i più acquistati.

Naturaverde: il brand si occupa di prodotti per adulti come di quelli per bambini. Non mancano salviettine, bagnoschiuma e lozioni idratanti;

La saponaria: la saponaria non fa eccezione e nella sua linea delicata per bambini mette a disposizione tutto per quanto riguarda la detersione e l’idratazione;

Helan Genova: il brand si occupa di cosmesi e tra i suoi prodotti, molti sono formulati proprio per la tenera età. É il caso del bagnoschiuma per bimbi, il latte solare e il detergente intimo della medesima linea;

Alce nero: quest’azienda si occupa principalmente del settore alimentare e in particolare, di frutta e verdura;

L’Erbolario: marchio molto conosciuto e di grande esperienza. Come per gli adulti, si occupa della cosmetica in modo completo per bambini tra pulizia e idratazione.

Biofficina toscana: anche quest0 brand vanta una fama che lo precede e ha una linea per bambini incentrata sulla detersione, ma principalmente sull’idratazione profonda della pelle, per lenire e prevenire gli arrossamenti da cambio del pannolino. Prodotto interessante del brand è un profumatore per il relax del bimbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *