In questi anni, sempre di più, si sta discutendo sull’uso di prodotti biologici e se sia o no la scelta migliore per se stessi. Molto spesso è possibile rispondere che si, alimenti e prodotti di tipo naturale e dal marchio bio possono essere vantaggiosi, specialmente a lungo andare ma c’è ancora un quesito da porsi: in quanti ambiti di produzione è possibile ottenere articoli dalle massime performance, pur trattandosi di prodotti del tutto naturali?

Conosciamo bene i vantaggi di mangiar sano e biologico, tuttavia, sappiamo che parte del sapore artificiale viene eliminato e resta la delicatezza tipica e genuina dell’alimento che consumiamo. Tuttavia, uno dei maggiori trend degli ultimi tempi, in fatto di natura e marchi bio, riguarda il make-up: fondotinta, ombretti, rossetti, ciprie e persino mascara sono reperibili nelle loro formule naturali e biologiche. Molti brand già conosciuti e affermati, infatti, hanno deciso di cavalcare l’onda facendo fronte alla richiesta sempre crescente di questo lato del mercato inserendo, nel loro listino, delle linee di make-up bio e naturale al 100%. In realtà, però, le loro linee di base tendono sempre ad essere le più vendute di tutte, anche a parità di prezzo. Perché gli acquirenti preferiscono il trucco chimico al biologico che tanto è in voga oggi giorno?

Make-up e performance: bio o professionale?

Un make-up full face totalmente naturale può eguagliare prodotti di tipo chimico e professionale? È presto detto: in realtà, utilizzare prodotti naturali può migliorare l’aspetto della pelle, in quanto molti di questi hanno proprietà lenitive, normalizzanti e idratanti, fungendo da skin care. In realtà, però, non è possibile aspettarsi un risultato particolarmente duraturo o colori troppo pigmentati, proprio perché a mancare sono quegli ingredienti che riescono a tener saldo il make-up per ore e ore.

A tal proposito, sono stati interpellati numerosi truccatori professionisti, tra cui anche la nota makeup artist Cillara Makeup, e tutti concordano sul fatto che sì, è possibile effettuare un trucco con soli prodotti naturali, ma l’effetto non sarà mai paragonabile a quello che si ottiene con l’utilizzo di prodotti professionali, sia come resa che come durata.

Ombretti shimmer, smokie eye e nuance cariche, ad esempio, necessitano di determinati ingredienti per poter dare sulla pelle, lo stesso effetto che rendono all’interno della palette, senza cadere, smuoversi e attenuarsi.

Neanche il popolarissimo look nude può esimersi da questo discorso: anche se è una tipologia di trucco molto naturale e per definizione, estremamente leggero, ciò che manca in questo caso è la durata: immaginate una sposa con un trucco in stile naturale, fatto di prodotti biologici, ma che però non resiste neanche al momento delle fotografie!

Biologico e naturale o la resa del make-up? Non c’è bisogno di scegliere!

Il punto cruciale sta nello scegliere tra benessere e rispetto dell’epidermide e trucco durevole che faccia ciò per cui è stato progettato. Oppure no? Se avete fatto del biologico un vero e proprio credo e desiderate utilizzare trucchi non aggressivi, potete optare per questa tipologia di make-up durante le vostre giornate ordinarie e di routine: scuola, università, lavoro, commissioni. Si tratta di attività dove non è necessario avere una resa perfetta del trucco o una pigmentazione che colpisca particolarmente e con questa piccola rinuncia, potrete assicurarvi di non maltrattare eccessivamente la vostra pelle. Per serate particolari, però, come una notte in discoteca (dove di certo suderete!), per un lungo ricevimento di nozze (dove il make-up tenderà ad abbandonarvi, tra caldo, vento e ore e ore senza poterlo ritoccare) potrete tranquillamente fare uno strappo alla regola.

Inoltre, tenete conto che quando assumete un make-up artist per truccarvi in vista di un evento particolare, non potrete pretendere che abbia nel proprio “armamentario” del trucco naturale biologico e questo per due diversi motivi: il primo è che un truccatore professionista ha a cuore la resa finale e ottimale del trucco che sta andando a creare. Per lui/lei, si tratta di soddisfazione del cliente ma anche di pubblicità, due cose importantissime per un qualsiasi venditore. Il trucco biologico, in questo caso, rischia di risultare molto tenue e poco performante. Il secondo motivo è che un libero professionista lavora con ciò che ritiene valido e se non ha un determinato tipo di articolo è perché, probabilmente, non crede sia particolarmente utile al suo lavoro. Ricordate che, a meno che non sussistano allergie, intolleranze o reazioni di ipersensibilità, una giornata con indosso un trucco meno leggero e più resistente non altererà l’equilibrio della vostra pelle, specialmente se state attenti ogni giorno a curarla nel migliore dei modi e le date la possibilità di respirare (specialmente durante la notte!) per diverse ore prima di una nuova sessione di make-up.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *